Le scommesse tiri in porta: cosa sono e come funzionano

Il gioco del tiro in porta è la base del calcio di strada, non servono neanche le regole. Basta un pallone, due zaini ed è fatta. A volte basta anche solo il pallone, e si tira ovunque: contro la parete, sulla serranda chiusa del garage o sul cancello sotto casa. Il tiro in porta è l’elemento fondamentale e il più divertente gesto tecnico che si impara nelle scuole calcio di tutto il mondo. Ci si esercita nel prendere la rincorsa, nel posizionare bene il corpo sulla palla, nell’oscillazione del braccio per bilanciare il corpo ed oscillare la gamba, nel calcolare il punto esatto del piede d’appoggio e di quello che impatterà il pallone, nel capire le differenti modalità di tiro che creano effetti e traiettorie imprevedibili al pallone.

Alcuni calciatori sono diventati leggendari per il loro modo di calciare la palla: vedi David Beckham, con quel suo modo quasi esagerato di roteare il braccio prima di calciare la palla; oppure Roberto Carlos, che ha lasciato il mondo a bocca aperta con la punizione di esterno sinistro a giro contro la Francia; o ancora Cristiano Ronaldo, capace di impattare la palla e dargli un effetto flottante, tipico del volley, conosciuto anche come “foglia morta”.

E poi ci sono stati attaccanti che non avevano nel tiro in porta la loro arma più potente, ma riuscivano comunque a realizzare decine di occasioni da gol calciando da breve distanza. Sono qualità tipiche dei “rapaci d’area di rigore“, come venivano soprannominati dai telecronisti. Bomber che si muovevano con i tempi giusti, alle spalle dei difensori, lasciandoli sul posto spaesati e attaccando la palla in modo fulmineo, proprio come un falco sulla preda. Erano detti anche “finalizzatori“, e gli interpreti magistrali di questo stile di gioco sono stati Filippo Inzaghi, David Trezeguet, Gonzalo Higuain e Miroslav Klose.

E dunque, per questo fondamentale è possibile anche effettuare scommesse calcio online. Praticamente tutti i concessionari online hanno la sezione dedicata ai giocatori e, oltre a pronosticare il possibile marcatore dell’incontro, è possibile anche scommettere sul numero di tiri in porta. Basta quindi scegliere un sito di scommesse online e andare nella sezione dedicata alle scommesse.

Come funziona la scommessa tiri in porta

Come leggiamo sul sito bookmakerstranieri.net, puntare sulla scommessa under/over tiri in porta significa pronosticare se i tiri in porta realizzati dal giocatore oggetto della scommessa saranno inferiori (under) o superiori (over) rispetto al limite “n” prefissato.

Esempio: scommettendo sull’over tiri in porta 2,5 di Edin Džeko nel match di campionato contro il Napoli, vinceremo la scommessa se realizzerà almeno 3 tiri nello specchio della porta, al contrario la schedina risulterà perdente. 

Per tiro in porta si intende una conclusione indirizzata nella porta avversaria, esclusi pali e traversa, a prescindere dall’esito del tiro. Non importa quindi se il portiere para oppure no, l’importante è che il tiro sia indirizzato in porta. Diverso sarebbe scommettere sui tiri totali. Anche in quel caso si può giocare l’under/over dei tiri, ma vengono presi in considerazione anche quelli calciati fuori.